Progettazione Visiva

Progettazione Visiva

Come cambia la progettazione visiva di un evento seriale?
mock-up per il depliant dei Cenacoli 2013
mock-up per il depliant dei Cenacoli

Per rispondere a questa domanda nei primi mesi del 2013 abbiamo cominciato il progetto dei Cenacoli di Medicina Interna.
Un progetto che avrebbe mantenuto lo stesso canovaccio in tutte le date, ed al contempo avrebbe distinto ogni giornata per delle peculiarità: relatori diversi, argomenti trattati in maniera diversa, città diverse.

Grazie all’estrema elasticità prodotta, siamo riusciti a declinare la comunicazione visiva del congresso per tutte le date, creando inoltre tutta la “stationery” dell’evento in maniera personalizzata:

  • Manifesti 70×100
  • Locandine 50×70
  • Poster A3
  • Badges
  • Blocnotes
  • Brochures
  • Banner

Cliccate qui per ulteriori informazioni sui Cenacoli 2013

La sfida per l’anno 2014 era quella di aggiornare il design della manifestazione, senza però stravolgere il concept funzionale dell’anno precedente…

Abbiamo così pensato di agire su diversi punti del design, primo tra tutti il rapporto tra il titolo della manifestazione e gli spazi vuoti…

Per questa edizione i Cenacoli avrebbero avuto un’ulteriore declinazione: oltre alle città, la manifestazione avrebbe avuto anche dei sotto-topics differenti… Abbiamo così pensato ad un sottotitolo che riprendesse il titolo superiore, ma che al contempo potesse avere una colorazione delle linee trasversali differenti.
La somma del codice colore della manifestazione (blu se pneumocardio, rosso se cuore e diabete, arancione se classico), si somma al codice colore della città…

Poster_Mockup_roseto
70×100 dell’evento di Roseto
Poster_Mockup_roma
70×100 dell’evento di Roma

…E si armonizza con le griglie del layout e la tipografia dei testi.
Lo studio per il restyling della comunicazione è continuato cambiando infatti i typefaces utilizzati…

Lo schema è rimasto lo stesso, un’alternanza di testi Sans-Serif e rimandi colorati Serif per la città, ma sì è deciso di passare da un Garamond ad un Clarendon, e da un Gill-Sans ad un Helvetica.

 

Il resto (alternanza spazi/pieni, rapporto titoli/sottotitoli e testi informativi, griglie editoriali e gerarchie), rimangono trucchi del mestiere!

 

cenacoli